Roberto Cavallaro
biografia pittura scultura foto news recensioni contatti
Maschere e Società
E’ sintomatico considerare il fatto che, in un momento storico caotico come il nostro, connotato da gravi problematiche e da quesiti irrisolti, la maschera si pone oggi in tutta la sua valenza, identificandosi, ancora una volta, con la società che la partorisce. Una maschera, quindi, che pone al contempo la crisi d’identità e l’identità stessa, la bugia e la verità. Attualmente siamo un po’ tutti alla ricerca disperata di una identità ben precisa per poter capire noi stessi ma anche per poterci porre all’interno della realtà quotidiana. La maschera ci dice allora ciò che non siamo ma che vorremmo essere nel corso di un determinato tempo, a volte nel corso della stessa giornata. Maschera in senso lato, quindi, intesa anche come espressione camaleontica del nostro stesso viso, e con un contributo fondamentale dell’anima e dei sentimenti. Tutto ciò riassume la maschera, mito e sregolatezza, connotazione storica ben definita o semplice divertimento di Carnevale, identità e, in definitiva, specchio di se stessa. Cavallaro conduce la sua ricerca procedendo su due filoni. Nel primo replica le maschere che appartengono alle società tribali, con un modus vivendi e con regole specifiche. Nel secondo filone, Cavallaro ripropone il valore della maschera oggi, che si presenta in tutta la sua prorompente dimensione connotativa, riflettendo gusti e connotazioni della nostra società. L’artista spinge la sua ricerca ancora più il là: pezzi di maschere trovano la loro identificazione in quadri-pannelli dall’aspetto primordiale, con paste-colori distesi su tele di juta grezza. E’ da precisare, inoltre, come Cavallaro sia giunto a questo tipo di linguaggio attraverso anni di studi culminati con la sua tesi di laurea presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo dove ha affrontato ed analizzato, sistematicamente, le varie problematiche connesse alle maschere in tutto il mondo, passando, da puro collezionista, a studioso, ad artista, percorrendo un iter culturale intelligente ed assai significativo.
Prof. Arch. Fabrizio Costanzo